“La Cella Zero” vince una Menzione d’Onore all’Ischia Film Festival.

Siamo molto orgogliosi che la giuria dell’Ischia Film Festival ha ritenuto che La Cella Zero dovesse avere una menzione speciale nella sezione Location Negata.

Oggi alla Casina Pompeiana presentazione “Performance per amore, violenza, no grazie”.

A un mese esatto dalla diffusione degli ultimi dati ISTAT sulla violenza subita dalle donne dentro e fuori la famiglia si terrà domani, 3 luglio alla Casina Pompeiana nella Villa Comunale la PERFORMANCE PER AMORE, VIOLENZA, NO GRAZIE: un intreccio multimediale sul tema del femminicidio in cui letture, immagini e musica volti a far superare le paure che ostacolano la vita delle vittime di violenza.

Una mia intervista per Radio Treccia sulla Cella Zero.

http://www.radiotrecciaischia.tv/salvatore-esposito-la-cella-zero/

Stasera il Documentario “La Cella Zero” proiettato all’Ischia Film Festival.

“La Cella Zero” sarà proiettato alle 21,00 al Castello Aragonese nella meravigliosa cornice della Cattedrale dell’Assunta.

La Cella Zero su Repubblica per l’Ischia Film Fest.

Tra le più interessanti, la sezione “Location negata”: c’è chi racconta il territorio, ma per denunciare. In programma anche “La cella zero” di Salvatore Esposito: racconta, attraverso le esperienze di ex detenuti, la realtà della cella più temuta della casa circondariale di Poggioreale.

Picture of Life su retenews24

http://www.retenews24.it/rtn24/campania/il-cambiamento-degli-scugnizzi-mostra-fotografica-al-pan-di-napoli/

Picture of Life ne parla il TG2 RAI.

http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-a86f5ef3-4117-436f-bb24-92cb391d795e-tg2.html#p=

“La Cella Zero” tra i 21 finalisti del prestigoso premio L’Anello Debole.

Il dramma dei migranti al confine tra Africa e Europa; il mondo visto con gli occhi dei combattenti dell’Isis e di chi fugge dal califfato; il lavoro delle organizzazioni umanitarie per arginare la piaga dell’ebola; l’importanza del riciclo per una maggiore consapevolezza sulla sostenibilità ambientale, insieme alla denuncia di crimini ambientali poco conosciuti. E ancora le conseguenze della crisi economica su imprese e lavoratori, ma anche il lavoro come opportunità di inserimento sociale e di un nuovo equilibrio mentale; il carcere, l’adozione, la disabilità, con tutte le emozioni e gli affetti che si portano dietro.

Mostra della II edizione di Picture of Life al Museo Pan di Napoli.

Si è conclusa la seconda edizione di Picture of Life, il corso di Fotografia sostenuto da Manfrotto in collaborazione con Jonathan Onlus dedicato ai minori a rischio dell’area penale. La professione del Fotografo come arte e riscatto sociale, quest’anno il tema è stato “il Cambiamento”.