story

Non tacitur

L’Ospedale Psichiatrico, detto anche manicomio, è la struttura che accoglieva i pazienti portatori di una patologia psichiatrica grave. Gli Ospedali Psichiatrici nel tempo sono diventati veri e propri luoghi di tortura per pazienti ed all’occorrenza di reclusione per personaggi scomodi alla politica.

L’Ospedale Psichiatrico di Napoli “Leonardo Bianchi” poteva ospitare fino a 1600 malati ed erano tenuti in condizioni igienico sanitarie pessime. Gli ambienti puzzavano di escrementi, i materassi erano unti di urina, alcuni pazienti venivano tenuti nudi, spesso rannicchiati a terra. Nonostante il “Leonardo Bianchi” fosse un Ospedale, tra il personale medico vigeva un linguaggio carcerario e la maggior parte di loro era violento con gli ammalati tanto che spesso per sedare le crisi dei pazienti arrivavano a legarli ai letti. I manicomi sono stati un grande business sulle spalle degli ammalati, le rette per il mantenimento erano care ma il cibo era scadente.

Con la legge italiana n°180 del 13 Maggio del 1978, detta Legge Basaglia, per via del nome dell’autore, si decretava la chiusura dei manicomi in Italia. Il “Leonardo Bianchi” è stato chiuso solo il 22 Novembre del 2002, poco prima di chiudere sono stati erogati circa 20 milioni di euro per una presunta ristrutturazione.

SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0001
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0001
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0002
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0002
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0003
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0003
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0004
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0004
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0005
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0005
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0006
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0006
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0007
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0007
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0008
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0008
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0009
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0009
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0010
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0010
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0011
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0011
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0012
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0012
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0013
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0013
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0014
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0014
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0015
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0015
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0016
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0016
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0017
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0017
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0018
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0018
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0019
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0019
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0020
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0020
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0021
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0021
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0022
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0022
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0023
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0023
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0024
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0024
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0025
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0025
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0026
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0026
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0027
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0027
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0028
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0028
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0029
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0029
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0030
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0030
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0031
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0031
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0032
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0032
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0033
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0033
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0034
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0034
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0035
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0035
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0036
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0036
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0037
SALVATORE ESPOSITO_NON TACITUR_0037